Relazione tra Carattere e Postura

6 posizioni per dormire che svelano il tuo carattere.

Secondo quanto rivelava poco fa uno studio condotto dallo Sleep Assessment and Advisory Service e coordinato dal professor Chris Idzikowski, il modo con cui dormiamo rivelerebbe in maniera univoca una serie di aspetti del nostro carattere. Soprattutto durante il sonno, infatti, quando siamo liberi da pregiudizi e inibizioni, daremo sfogo a quello che è il nostro “io”.

 

Posizione fetale: dorme così il 41% delle persone, soprattutto donne. Una posizione che sembra essere riferibile a coloro che desiderano protezione, introversione. Persone sensibili, delicate, emotive, che spesso non riescono a manifestare tale sensibilità all’esterno.

Posizione a tronco: dorme in questo modo il 15% delle persone. Si tratta di persone che sono molto socievoli, alla mano, spensierate, molto aperte e… per questo motivo spesso vittime di delusioni. La testa risulta essere ben posizionata sul cuscino, e le braccia sono distese lungo il corpo.

Posizione del richiedente: questa posizione coinvolge il 13% degli intervistati. Il busto appare leggermente curvo, le mani tese in avanti come – appunto – a voler chiedere qualcosa. Si tratta di persone aperte, socievoli, che possono avere dei tratti cinici e sospettosi, con carattere complesso e che, prima di fornire una decisione definitiva, richiedono tempo e riflessione.

Posizione del soldato: si tratta di una posizione che coinvolge l’8% degli interpellati. Braccia lungo i fianchi e corpo supino. Si tratta di persone prevalentemente riservate e tranquille, che pretendono molto da se stessi e dagli altri. Persone che sono molto sensibili ma altresì molto restìe a dimostrarlo, leali in amicizia e fedeli in amore.

Posizione a caduta libera: dorme in questo modo solo il 7% degli intervistati, sdraiati a pancia in giù, abbracciando il cuscino e con la testa girata da un lato. Sono persone molto sicure, passionali e un pizzico ansiose, che non amano le critiche e le situazioni estreme, e sono molto gelose della loro libertà.

Posizione a stella marina: è la posizione più rara, che coinvolge solo il 5% delle persone. La pancia è all’insù, le braccia aperte sul cuscino. Secondo lo studio, le persone che dormono in questo modo sono quelle che meglio sanno ascoltare i propri amici, sono disponibili e aiutano quando serve. Sono soggetti che non amano essere al centro dell’attenzione.

Il team di ricerca ha infine esaminato l’effetto delle varie posizioni sulla salute: quella migliore per favorire la digestione è quella a caduta libera, mentre quelle che conducono a un maggior russare sono quelle del soldato e della stella marina, con la conseguenza di rendere più agitato il sonno.