Salute bambini-Il Materasso per un buon Riposo

L’importanza del sonno ristoratore vale a tutte le età e a maggior ragione per i più piccoli. Poiché un buon sonno dipende anche dall’ambiente in cui si dorme e, importantissimo, dalla qualità e dalle caratteristiche del materasso, la scelta di quest’ultimo va fatta con attenzione e oculatezza.

Il materasso per il proprio figlio va scelto a seconda dell’età: per i primi mesi di vita sono ideali i materassi antisoffoco,poggiati su reti a doghe e non su piani in legno i quali altrimenti possono inficiare la funzione di antisoffoco del materasso.Nella scelta va considerato il peso basso e quindi saper proporzionare le caratteristiche tecniche e l'altezza (basta anche 15 cm),tenendo in considerazione del breve periodo di utilizzo(in quanto si sporchera' con molta facilita'e molto probabilmente verra' sostituito dopo pochi mesi).Nella scelta dell'altezza va considerata anche la possibilita' che usando materassi troppo alti,la spondina del letto risulti poi troppo bassa,il che puo' portare ad episodi di uscita del bimbo dal lettino.

Con la crescita, fino ai tre anni di vita, occorre optare per un materasso strutturato che sostenga il bambino uniformemente,privo di tutti quei dispositivi potenzialmente pericolosi nelle mani dei bambini (bottoni, cerniere, fiocchi eccetera).

 Dopo i tre anni al bambino serve un materasso che tenga conto della sua crescita e gli permetta di mantenere una corretta postura a letto: assolutamente vietati gli anatomici in quanto troppo morbidi, meglio preferire quelli piu' rigidi che sostengono la colonna vertebrale evitandone le deformazioni e che aiutano al recupero posturale.Per garantire un corretto riposo al vostro bambino, prediligete quindi un materasso ortopedico dalla struttura uniforme che possa sostenere adeguatamente il piccolo, garantendo di conseguenza una corretta postura e un buon sostegno della struttura ossea, in costante fase di crescita. L'uso di un materasso ortopedico, inoltre, aiuta a prevenire le patologie a carico della colonna vertebrale e dei dischi spinali. Badate anche alla consistenza del materasso, che dovrà essere adeguata all'età del piccolo e dovrà accompagnarlo nelle fasi di crescita.

 Importante è anche la scelta del cuscino che deve sempre garantire il corretto allineamento tra testa e colonna vertebrale, favorendo il rilassamento dei muscoli del collo: niente cuscini troppo morbidi o troppo rigidi e alti.

E’ bene prestare attenzione anche al tessuto di rivestimento del materasso, che deve garantirne l’igiene ma, allo stesso tempo, evitare irritazioni o allergie al bambino. Si consigliano, quindi, tessuti resistenti all’usura, lavabili (ne esistono alcuni anche antimacchia), in fibra antiacaro (per ridurre il rischio di allergie), antibatterici e altamente traspiranti, non trattati con sostanze allergizzanti.

Se il bimbo sta abbandonando il pannolino e va incontro a episodi di enuresi notturna (fa la pipì a letto), possono essere utili i rivestimenti idrorepellenti“salvapipì”, in cotone, lavabili, e con TRATTAMENTO TEFLON in modo da mantenere leggerezza e garantire la traspirazione, impedendo però ai liquidi di entrare in contatto con il materasso.